Newsflash

La vineria su "La Cucina" del Corriere della Sera!!!

vini, prodotti tipici e molto altro...

vini, prodotti tipici e molto altro...

Newsletter

Le nostre visite

mod_vvisit_counterOggi95
mod_vvisit_counterIeri130
mod_vvisit_counterQuesta settimana485
mod_vvisit_counterQuesto mese3388
mod_vvisit_counterTutte1381377

dal 9 gennaio '09

cerca nel sito

Ora sul sito

 687 visitatori online
Il turismo nelle aree protette PDF Stampa E-mail
Eventi - prossimi eventi
Il turismo nelle aree protette

Incontro informativo
"Il turismo nelle aree protette"
Martedì 29 aprile 2014 ore 15.30
Aula Magna Università della Montagna - Edolo (BS)

RELATORE:
Yvan Caccia - Presidente del Parco delle Orobie Bergamasche

CONTENUTI:
Il turismo riveste un ruolo sempre più importante all'interno delle aree protette.
Il progetto “Sulle tracce dell’Orso” rappresenta un bell'esempio di sviluppo di turismo responsabile all'interno dei territori protetti mediante la valorizzazione delle proprie peculiarità. L'obiettivo è promuovere il territorio del Parco delle Orobie Bergamasche in vista dell'Expo 2015 attraverso la costruzione di pacchetti turistici, iniziative ed eventi di valorizzazione del patrimonio ambientale, storico artistico e culturale del territorio del parco.
Insieme ai  44 comuni del territorio, sono stati predisposti una mappa di itinerari e un piano di comunicazione basato su un’unica icona per le tre Valli di riferimento: l’Orso, simbolo della naturalità della Valle Brembana, della Valle Seriana della  Valle di Scalve.
La mascotte ufficiale, l’orso, un animale simbolo dell’incredibile biodiversità di questo territorio, ha sempre fatto parte della storia di questi luoghi e negli ultimi anni è tornato ad abitare le  montagne del Parco delle Orobie. Attorno all’orso, alla sua storia, ai suoi spostamenti e al suo habitat sono stati costruiti alcuni percorsi guidati e iniziative inedite per creare nuove opportunità per scoprire il patrimonio alimentare, ambientale, storico, artistico e culturale che rendono unico il Parco delle Orobie Bergamasche.

L'incontro è aperto a tutti. La partecipazione è libera e gratuita.

Per seguire l'incontro a distanza visita la sezione Multimedia.